Oro bianco – le miniere di sale di Racalmuto (AG)

Blog

Si è concluso da poco il nostro workshop nelle miniere di sale di ITALKALI S.P.A. a Racalmuto (AG).

Un workshop fotografico unico nel suo genere per l’incredibile impatto visivo offerto dalle miniere di sale.

Da una decina di anni nelle miniere della Italkali si è smesso di “sparare”, come dicono ancora i vecchi minatori del paese. Oggi si usano le frese, enormi macchinari che con precisione millimetrica riescono a ridurre in briciole il prezioso minerale.

Ma ancora sono visibili gli squarci e i colori lasciati dalla polvere da sparo. In alcune gallerie di raccordo è netto il passaggio visivo dalle pareti ottenute con la fresa e quelle, più vecchie, ottenute attraverso la detonazione della dinamite.

Nelle viscere della montagna, dove per milioni di anni è stato custodito l’oro bianco, oggi decine di uomini si alternano per estrarre la maggior parte del sale che poi finisce nelle cucine di tutta l’italia e non solo.

In funzione della percentuale di cloruro presente nel minerale, viene determinata a quale utilizzo sarà destinato il sale estratto. 

Quello più puro, con oltre il 99% di cloruro di sodio, sarà destinato all’uso alimentare, mentre gli altri saranno destinati ad usi diversi come additivo ai mangimi animali, la conciatura delle pelli o  come antigelo per le strade.

Grazie a tutti coloro che ci hanno ospitato, aiutato, guidato e sopportato in ogni momento rendendoci partecipi della loro quotidianità, siamo riusciti a cogliere momenti unici di un lavoro quasi del tutto sconosciuto al di fuori dei siti minerari. 

Un grazie particolare va a Luigi Scibetta e a tutta la direzione di Italkali per averci dato questa opportunità.

di seguito la gallery dei lavori dei partecipanti.